Sicurezza-sul-lavoro

Sicurezza sul lavoro, se non c’è il dipende può rifiutarsi di lavorare (ed essere pagato)

Il datore di lavoro deve assicurare ai propri dipendenti le condizioni di lavoro idonee a garantire la sicurezza sul lavoro, adottando tutte quelle misure che sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro. Se non lo fa, i lavoratori possono legittimarsi a non eseguire la prestazione, ed hanno il […]

rubare-per-fame

Rubare per fame è reato?

Rubare per fame è reato? La povertà può essere una giustificazione dinanzi al furto? La risposta è no: rubare è sempre un furto, al di là della propria situazione di povertà, ben potendosi – ad esempio – rivolgere alla Caritas per il proprio sostentamento. Ad affermarlo è la Corte di Cassazione con una recente sentenza […]

sesso-moglie

Moglie rifiuta di fare sesso con il marito: non sempre c’è addebito della separazione

Se la moglie rifiuta di fare sesso con il marito, non sempre questo basta per poter far addebitare alla donna la separazione, soprattutto se c’è incompatibilità caratteriale o una diversa concezione del matrimonio. Ad affermarlo è la Cassazione con l’ordinanza n. 4756/2017, che ha dichiarato appunto inammissibile i ricorso di un marito che domandava l’addebito […]

scale-condominio

Condominio, responsabilità in caso di caduta su scale bagnate

La Corte di Cassazione, terza sezione civile, ha stabilito con sentenza n. 23727/206 che nelle ipotesi di caduta dalle scale del palazzo che determini lesioni, la responsabilità ricade ex art. 2051 c.c. sia sull’amministratore in carica che sul condominio. In questo modo la Suprema Corte fornisce ragione a una donna che appena uscita dalla propria […]

assenze-lavoro

Assenza al lavoro, licenziato chi non la giustifica subito all’azienda

È legittimo il licenziamento del dipendente che non avvisa e giustifica tempestivamente il responsabile dell’azienda dell’infortunio o della malattia che lo costringe all’assenza da lavoro e, successivamente, in sede di chiarimenti, sottace tale omissione nonostante gli sia stata espressamente richiesta. A chiarirlo è la Corte di Cassazione, sezione lavoro, nella pronuncia n. 795/2017, che ha […]

inps

Pensioni, l’Inps non può recuperare somme già corrisposte erroneamente

Secondo quanto afferma la sezione lavoro della Cassazione con la sentenza n. 482/2017, l’Inps può rettificare in ogni momento le pensioni per via di errori di ogni natura, ma non può comunque recuperare le somme già corrisposte, a meno che l’indebita prestazione erroneamente corrisposta non sia dipendente dal dolo del soggetto interessato. Con tale pronuncia, […]